VACCINO COVID-19, UN POTENZIALE CANDIDATO EFFICACE AL 90%

VACCINO COVID-19, UN POTENZIALE CANDIDATO EFFICACE AL 90%

9 Novembre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

I produttori Pfizer e BioNTech hanno ottenuto un tasso di efficacia del 90% su un candidato vaccino del COVID-19.
La Food and Drug Administration (FDA) in precedenza aveva comunicato che qualsiasi vaccino fosse stato efficace almeno nel 50% dei casi, sarebbe stato approvato.

Se quel numero regge davvero, è un successo enorme. È molto meglio di quanto mi aspettassi e farà un’enorme differenza“, ha detto a STAT News Ashish Jha, decano della School of Public Health della Brown University.

La straordinaria affermazione si basa sui primi dati di un enorme studio che ha coinvolto finora 43.538 persone. Pfizer e BioNTech hanno rilasciato pubblicamente solo alcuni dei dati nel loro annuncio di questa mattina e non sono stati esaminati da scienziati indipendenti. Le aziende stanno ancora raccogliendo informazioni dallo studio e hanno ammonito nell’annuncio che “la percentuale finale di efficacia del vaccino può variare“.

COME FUNZIONA IL VACCINO DEL COVID-19?

Il vaccino di Pfizer e BioNTech è costruito utilizzando una tecnologia basata sui geni ancora non provata. La strategia funziona introducendo un minuscolo frammento del materiale genetico del coronavirus nel corpo. Quindi, le cellule utilizzano le istruzioni codificate dallo snippet genetico per creare quel pezzo di virus e il sistema immunitario impara a combatterlo. Il candidato vaccino di Moderna utilizza la stessa strategia.

I vaccini a base di geni devono essere conservati a temperature ultra basse, il che li rende più difficili da trasportare. Il vaccino Pfizer / BioNTech richiede inoltre due dosi, che devono essere somministrate a tre settimane di distanza – il che rende la distribuzione più complicata dal punto di vista logistico rispetto ai vaccini che richiedono solo un dosaggio. Le aziende affermano che “la protezione si ottienesette giorni dopo che un paziente riceve la seconda dose. Non è chiaro quanta protezione sarebbe fornita da una sola delle due dosi.

QUANDO SARÀ DISPONIBILE?

Prima che il vaccino possa essere utilizzato, deve essere autorizzato dagli organismi di regolamentazione, inclusa la FDA, che valuterà sia la sicurezza che l’efficacia del vaccino. Non sono stati segnalati seri problemi di sicurezza per questo vaccino. Ma le informazioni rilasciate oggi non includono informazioni su quante persone hanno sviluppato forme più gravi della malattia e quante hanno avuto casi più lievi – informazioni che la FDA prenderà in considerazione nella loro valutazione.

Pfizer e BioNTech hanno un accordo con il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti per fornire fino a 600 milioni di dosi del loro vaccino per 1,95 miliardi di dollari. Le aziende hanno affermato che potrebbero produrre 50 milioni di dosi di vaccino quest’anno e 1,3 miliardi di dosi nel 2021.

ESISTE SOLO QUESTO VACCINO PER IL COVID-19?

Diverse altre aziende farmaceutiche hanno candidati vaccini in studi clinici di fase tre e presto potrebbero essere pubblicati anche i primi risultati di alcuni di questi studi. Più di uno potrebbe rivelarsi efficace e la FDA potrebbe autorizzarne più di uno. Il mese scorso la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations ha dichiarato che avrebbe condotto studi che comparassero le opzioni, nella speranza di identificare quale potrebbe funzionare meglio.

Lo sviluppo di un vaccino è un passo importante negli sforzi per combattere la diffusione del virus, ma non può porre fine immediatamente alla pandemia. Ci vorranno mesi, almeno, per far vaccinare le persone. Nel frattempo, il virus continua a imperversare in tutto il mondo.

Non eliminerà la necessità di essere prudenti e attenti con le nostre misure di salute pubblica“, ha detto il mese scorso Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive.

Fonte: theverge