RIMBORSI RIFIUTATI DA SONY E MICROSOFT PER CYBERPUNK 2077

RIMBORSI RIFIUTATI DA SONY E MICROSOFT PER CYBERPUNK 2077

15 Dicembre 2020 Off Di Noctis Lucis Caelum

Ieri, CD Projekt Red ha pubblicato un annuncio in cui chiedeva le più sentite scuse per tutte le problematiche si i giocatori stanno riscontrando col gioco Cyberpunk 2077 nella versione per console PS4 e XBOX one, ammettendo che non hanno dedicato il giusto tempo a quelle versioni.

Detto ciò afferma che prima e dopo le festività Natalizie non smetteranno di lavorare per rilasciare delle patch correttive e migliorare l’esperienza di gioco portandola piano piano alla perfezione (Patch 1 a gennaio e Patch 2 a Febbraio) ma non obbliga i giocatori a dover attendere questi rilasci, quindi da parte sua propone di venire incontro ai malcontenti con un rimborso del gioco.

C’è chi ha pazienza e chi non ha proprio intenzione di passare un altro giorno con un gioco instabile come Cyberpunk 2077 sia su PS4 che su XBOX One, Moltissimi utenti dopo aver provato il gioco sono più che convinti di volerlo restituire, che sia per le problematiche o per la giocabilità.

CD Projekt Red ha invitato gli utenti desiderosi di chiedere un rimborso di rivolgersi in primis ai rivenditori dal quale hanno comprato il gioco, Negozi fisici, e-shop, PSN, XBOX Live, in caso di problematiche con i rivenditori ha lasciato una mail di supporto per tentare di risolvere personalmente la spiacevole situazione: helpmerefund@cdprojektred.com

Dopo che CD Projekt Red ha offerto i rimborsi, i proprietari di Cyberpunk 2077 su console, però, stanno riscontrando richieste di rimborso rifiutate da Sony e Microsoft.

Su ResetEra e altrove sui social media, diversi proprietari di Cyberpunk 2077 su PS4 e Xbox One hanno riferito di non essere in grado di ottenere rimborsi per il gioco.

Inizialmente, CD Projekt Red ha dichiarato che i giocatori che hanno acquistato il gioco digitalmente devono contattare i team di supporto di Microsoft e Sony per assistenza con la richiesta di rimborsi, specificando che coloro che hanno una copia fisica possono contattare direttamente il negozio fisico presso il quale lo hanno acquistato (ad esempio GameStop).

Tuttavia, secondo quanto riferito, diversi giocatori sono stati respinti con la richiesta di rimborso sia da Sony che da Microsoft attraverso i loro negozi digitali. Nello specifico, Sony sembra rifiutare i rimborsi sulla base delle politiche relative agli utenti del negozio, che impediscono il rimborso di un titolo una volta scaricato sulla console di un giocatore a meno che il software non sia ritenuto “difettoso”.

Ovviamente, attualmente su PS4 (in particolare l’hardware di base precedente) Cyberpunk 2077 sta affrontando una serie di problemi di prestazioni, ma Sony sembra invitare i giocatori ad attendere le prossime patch di CD Projekt Red all’inizio del prossimo anno che, secondo quanto riferito, miglioreranno le prestazioni del gioco.

Anche Microsoft sembra aver negato la richiesta di rimborso, come hanno riferito altri giocatori online.