[PSVITA]Rilasciato flycast-vita v0.1: un emulatore del Dreamcast per PSVITA / PSTV

[PSVITA]Rilasciato flycast-vita v0.1: un emulatore del Dreamcast per PSVITA / PSTV

7 Gennaio 2021 Off Di theherogac

Lo sviluppatore ritorna alla carica su PSVITA rilasciando la prima versione iniziale di flycast-vita.flycast-vita è un port di flycast, il popolare emulatore Dreamcast multipiattaforma gestito da flyinghead. Si basa sulla versione core libretro dell’emulatore, utilizza RetroArch come frontend costruito in una bolla personalizzata (poiché richiede più eseguibili per la migliore compatibilità. Una build all’interno di RetroArch buildbot arriverà comunque in futuro).

Cosa è stato fatto finora:


CPU

Il port attuale dispone di DynaRec sia per il processore principale sh4 che per il processore arm7 (audio). A causa della mancanza di mmap / mprotect in vitasdk, attualmente la MMU è stata disabilitata, causando l’utilizzo di percorsi di codice lenti in diverse istanze all’interno dell’emu (ad esempio: controlli di codice auto modificanti e accessi alla memoria).
Per mitigare la mancanza di MMU, tre eseguibili sono raggruppati all’interno di questa versione:
Modalità normale: ha controlli di codice auto modificanti completamente disabilitati (prestazioni migliori)
Codice di auto-modifica (prestazioni): ha controlli di codice auto modificanti solo per 4 byte per blocco di codice (piccolo compromesso per una migliore compatibilità)
Codice di auto-modifica (precisione):Dispone di controlli automatici del codice per i blocchi di codice completi (migliore compatibilità; questa è la modalità in cui Flycast viene eseguito su altri dispositivi).
Per migliorare il framerate, è stato anche impostato un enorme downlock sul processore sh4. (Funziona approssimativamente su Vita al 40% del suo clock originale) Il renderer flycast

GPU
è stato riscritto per utilizzare vitaGL alle sue migliori prestazioni. La mancanza di mmap / mprotect ha causato il malfunzionamento della cache delle texture. Per eliminare questo problema, è stato aggiunto anche un percorso lento per il caching delle texture che eseguirà controlli hash sui blocchi di memoria VRAM una volta ogni 120 fotogrammi e contrassegnerà come sporche le trame collegate ai blocchi VRAM che ne hanno modificato il contenuto. Questo è più lento dell’approccio flycast originale, ma consente ai giochi di aggiornare correttamente le trame correttamente.

Che cosa può essere migliorato:

Prima di tutto, se un’implementazione funzionante di mmap / mprotect arriverà su vitasdk, questo ci permetterà di passare a percorsi di codice più veloci in diversi punti dell’emulatore, permettendoci di avere un’emulazione più veloce in generale.
Il core libretro ha ricevuto anche alcuni aggiornamenti che scaricano alcuni calcoli dalla CPU alla GPU che non sono ancora stati portati nella build Vita. (Principalmente correlato a trame con tavolozza, che non usano molti giochi).
C’è sempre spazio anche per l’ottimizzazione in DynaRec, così come alcune cose potrebbero essere rese multithread in futuro (es. Emulazione arm7).

Lista di compatibilità:

La lista di compatibilità può essere trovato qui: https://flycast.rinnegatamante.it/
Noi CONSIGLIAMO VIVAMENTE le persone a contribuire alla sua popolazione. Puoi contribuire segnalando i tuoi test di gioco qui: https://github.com/Rinnegatamante/flycast-vita-Compatibility/issues

Come installare bios DC:

flycast ha un bios HLE che funziona abbastanza decentemente nella maggior parte dei casi, tuttavia per la massima precisione e compatibilità, si consiglia di utilizzare un vero bios Dreamcast con esso. Puoi utilizzare il tuo BIOS scaricato inserendolo in ux0: data / retroarch / system / dc denominato dc_boot.bin e dc_nvmem.bin .
Quando avvii un gioco, se ottieni il logo Dreamcast, significa che il bios è stato installato correttamente. Se ottieni solo il logo Sega, significa che stai ancora utilizzando il bios HLE.

NOTA: quando si installa l’emulatore, ASSICURARSI di impostare gl1 come driver video nel frontend RetroArch. Fondamentalmente, prima installa il vpk, quindi avvialo e imposta gl1 come driver video. Quindi chiudilo dall’opzione Chiudi Retroarch e quindi avvialo di nuovo. Avrai anche bisogno di libshacccg.suprx per usare questo emulatore. Se non l’hai già estratto, puoi trovare una guida completa qui: https://samilops2.gitbook.io/vita-troubleshooting-guide/shader-compiler/extract-libshacccg.suprx

Fonte e download

Psx-place