PLATESTATION 5 – CHIUDE E RIMBORSA TUTTO, SONY MINACCIA CON DIFFIDA LEGALE

PLATESTATION 5 – CHIUDE E RIMBORSA TUTTO, SONY MINACCIA CON DIFFIDA LEGALE

2 Novembre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

La Società Britannica che ha voluto prendere la palla al balzo per realizzare le cover colorate di PS5 è stata costretta PRIMA a cambiare nome e DOPO ad annullare tutti i suoi ordini e ritirare i prodotti dalla vendita, a seguito di un’azione legale segnalata da Sony.

PlateStation5.com era già stato costretto a cambiare il marchio su CustomizeMyPlates.com a seguito di un reclamo di Sony all’inizio di settimana scorsa, ma ora il venditore afferma che le successive minacce di andare in tribunale per le mascherine personalizzate lo hanno costretto a smettere del tutto di vendere il prodotto.

“Prima del lancio, abbiamo svolto la nostra due diligence ed eravamo dell’opinione che, poiché Sony aveva solo brevetti in attesa sui frontalini, non ci sarebbero stati problemi”, ha detto CustomizeMyPlates a VGC via e-mail.

“Ma dopo solo un giorno di pubblicazione del nostro sito Web, gli avvocati di Sony ci hanno chiesto di cambiare il nostro nome (all’epoca PlateStation5), a causa di violazioni del marchio. Abbiamo pensato che questo passaggio sarebbe stato sufficiente per accontentare tutti, e onestamente lo speravamo poiché eravamo già in corso con lo sviluppo del nostro prodotto.

“Ma gli avvocati di Sony ci hanno detto che la proprietà intellettuale di Sony si è estesa alle cover e che se avessimo continuato a venderli e distribuirli in qualsiasi paese, saremmo finiti in tribunale“.

Ha aggiunto: “Tutto questo è emerso ieri e ora stiamo annullando e rimborsando tutti gli ordini di faceplate in tutto il mondo … siamo estremamente delusi da questo, ma non abbiamo altra opzione”.

La società con sede nel Regno Unito stava prendendo ordini per le cover PS5 non ufficiali con una varietà di colori per $ 39,99 / £ 32 e ha detto che sperava di spedirle ai clienti entro due settimane dalla data di lancio della console.

La società ha detto che stava lavorando con i produttori nel Regno Unito e in Cina per creare i frontalini, che si diceva fossero realizzati in “plastica standard del settore premium” in base alle dimensioni ufficialmente rilasciate della PS5.