OSTAGGI IN UBISOFT, TELEFONATA ANONIMA E POLIZIA

OSTAGGI IN UBISOFT, TELEFONATA ANONIMA E POLIZIA

14 Novembre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

“Nessuna minaccia” dopo che la situazione degli ostaggi è stata segnalata al quartier generale di Ubisoft a Montreal La polizia dice che una telefonata ha segnalato una situazione di ostaggi, che ha portato all’evacuazione dell’edificio.

Una situazione spaventosa nella sede di Ubisoft Montreal ieri pomeriggio (venerdì 13) sembra essere stata risolta senza feriti.
La polizia è stata chiamata per una segnalazione di ostaggi a Saint-Laurent, spingendo “un gran numero di risorse” a essere dispiegate nell’area. Secondo un comunicato stampa pubblicato sul sito web del Service de police de la Ville de Montréal, alla fine è stato stabilito che non c’erano minacce, confermando che la polizia fosse stata chiamata a seguito di una bufala.

Ci sono state stazioni di notiziari locali che trasmettevano filmati di quelli che sembravano essere dipendenti Ubisoft che si rifugiavano sul tetto degli uffici dell’azienda.

Dipendenti Ubisoft rifugiati sul tetto.

Un tweet della polizia di Montreal ha detto che stava rispondendo a una chiamata di emergenza e ha consigliato alle persone di stare lontano dalla zona. Successivamente ha detto che nessuna minaccia era stata trovata e ha iniziato a evacuare l’edificio.

Nel pomeriggio un portavoce di Ubisoft ha dichiarato a GameSpot: “In seguito alle notizie di un incidente in studio oggi, 13 novembre, siamo sollevati di confermare che tutti i membri del nostro team di Ubisoft Montreal sono al sicuro e sono stati evacuati dai locali. Lodiamo la forza e la solidarietà di tutti i membri del nostro team in questa situazione complessa e stressante. Siamo grati per la pronta risposta della polizia e delle autorità locali. Continueremo a fornire alle nostre squadre tutto il supporto necessario per far fronte a questo evento traumatico “.

In una dichiarazione separata su Twitter, Ubisoft ha dichiarato: “Vogliamo rendere omaggio al coraggio e alla compostezza che i nostri team hanno dimostrato oggi, il nostro obiettivo rimane quello di garantire la loro salute e il loro benessere. Vorremmo anche ringraziare l’SPVM per la loro risposta rapida e professionale, aiutando per portare la situazione sotto controllo. Siamo estremamente sollevati che questo sia stato risolto senza incidenti e vorremmo ringraziarvi tutti per il vostro supporto e le gentili parole “.

Tutto è bene quel che finisce bene.