ONDATE DI BAN SU CALL OF DUTY WARZONE ONLINE

ONDATE DI BAN SU CALL OF DUTY WARZONE ONLINE

10 Febbraio 2021 Off Di Adalbert Steiner

Raven Software ha appena annunciato una nuova ondata di ban per gli imbroglioni di Call of Duty Warzone, e dice che il braccio forte del banhammer (Martello Ban) non rallenterà presto.

Lo studio non ha rivelato esattamente quanti divieti di Warzone ha inflitto ieri, ma la mossa segue un enorme ondata della scorsa settimana che ha punito ben 60.000 imbroglioni.

A tal punto, il totale dei giocatori banditi dal lancio di Warzone aveva raggiunto i 300.000. Non ci sono dati su dove si sia arrivato quel numero in questo momento, ma potrebbe essere vicino o superiore a 400.000.

Onestamente, sono scioccato sia dal fatto che così tante persone si preoccupano di imbrogliare nello sparatutto battle royale free-to-play – basta usare alcune guide sulle migliori armi di Warzone e ai migliori loadout di Warzone e si potrà coltivare la vittoria legittimamente ogni volta.

Dopo un incidente che ha coinvolto lo streamer canadese Metzy che avrebbe usato un aimbot durante il torneo Twitch Rivals, Raven Software ha annunciato nuovi aggiornamenti mensili sulla prevenzione dei cheat di Warzone in futuro e ha nominato un elenco di cheat che stanno cercando che include “aimbots, wallhacks, trainer, stat hack, hack di texture, hack di classifiche, iniettori, editor esadecimali” e qualsiasi software di terze parti.