NOVITÀ SULLA MODIFICA DEL NES/SNES CLASSIC MINI HAKCHI2 CE 3.9.1

NOVITÀ SULLA MODIFICA DEL NES/SNES CLASSIC MINI HAKCHI2 CE 3.9.1

4 Marzo 2021 Off Di Noctis Lucis Caelum

Dalla pagina GitHub del TeamShinkansen, è apparso un aggiornamento relativo all’hack del nes/snes classic mini, nominato Hakchi2 CE (un derivato dal progetto originale dello sviluppatore ClusterM) nella versione 3.9.1.

Le funzioni di HAKCHI2 CE sono:

  • Modifica le impostazioni di gioco (inclusi gli argomenti della riga di comando)
  • Riempe automaticamente tutti i dati di gioco utilizzando il database incluso
  • Controlla automaticamente i giochi supportati
  • Cerca box art utilizzando Google Immagini
  • Usa i codici Game Genie per i giochi NES; include il database di Game Genie
  • Corregge automaticamente i giochi problematici (incluse le patch per molti giochi popolari)
  • Carica centinaia di giochi contemporaneamente
  • Torna al menu HOME con una combinazione di pulsanti invece del pulsante di reset.
  • Abilita autofire A / B
  • Simula il pulsante di avvio sul secondo controller (per Famicom Mini)
  • Disabilita la protezione dalle crisi
  • Consente di installare mod utente per aggiungere più funzionalità (anche supporto per SNES / N64 / Genesis / ecc., Sostituzione di musica, temi, ecc.)
  • Consente agli utenti di espandere la memoria del proprio sistema (fornito un hub OTG USB o un modulo di breakout SD)

Come funziona questa hack? Sta usando la modalità FEL che è una subroutine di basso livello contenuta nel BootROM sui dispositivi Allwinner. Viene utilizzato per la programmazione iniziale e il ripristino dei dispositivi tramite USB. Quindi possiamo caricare del codice nella RAM ed eseguirlo. In questo modo possiamo leggere il kernel Linux (sì, il NES Classic Mini e Famicom Mini eseguono un sistema operativo Linux), scrivere il kernel o eseguire il kernel dalla memoria senza scriverlo sulla flash. Quindi possiamo scaricare l’immagine del kernel del NES Mini, decomprimerlo, aggiungere alcuni giochi ed eseguire uno script che li copierà di nuovo in flash, reimballare, caricare ed eseguire.

Tuttavia, la directory dei giochi si trova su una partizione di sola lettura. Pertanto abbiamo anche bisogno di creare e flashare un kernel personalizzato con uno script speciale che crea una cartella sandbox su una partizione scrivibile e la monta sulla cartella dei giochi originale.

Ciò significa che i tuoi file originali sono al sicuro: non puoi eliminare o danneggiare i file originali in alcun modo, anche se lo desideri. Per l’applicazione di patch al kernel la mia applicazione esegue semplicemente altre applicazioni, motivo per cui esiste una cartella “tools”.

TeamShinkansen

Puoi trovare il progetto nella pagina ufficiale GitHub, condivisa mediante licenza GPL-3.0.