NON CI SIAMO, FOTOCAMERA SELFIE  UNDER DISPLAY, ZTE AXON 20 5G

NON CI SIAMO, FOTOCAMERA SELFIE UNDER DISPLAY, ZTE AXON 20 5G

21 Dicembre 2020 Off Di Adalbert Steiner

In un mondo perfetto, tutto starebbe sotto la superficie dei display degli smartphone. Questo è stato il principio alla base degli ultimi anni di progettazione degli smartphone, almeno, da quando l’iPhone X ha intensificato le guerre delle cornici con la sua vistosa tacca nera nella parte superiore.

Dai sensori di impronte digitali in-display alle fotocamere selfie pop-up meccaniche, abbiamo visto i produttori di telefoni adottare approcci creativi per ottenere il rapporto schermo-corpo più elevato possibile.

L’ultimo progresso nelle guerre delle cornici è lo ZTE Axon 20 5G, che sarà in vendita oggi ed è il primo telefono al mondo a integrare la sua fotocamera frontale sotto lo schermo. Mentre i sensori di impronte digitali in-display sono all’ordine del giorno, fare lo stesso per le fotocamere selfie si è rivelato più difficile. Aziende come Oppo e Xiaomi hanno mostrato demo per anni, ma ZTE le ha battute sul tempo con il primo dispositivo commerciale.

MA… lo ZTE non la racconta giusta…

Noterete l’effetto “nascondino” della fotocamera fin da quando si esegue il processo di installazione dell’Axon 20 5G, che mostra la fotocamera nelle peggiori condizioni possibili. L’integrazione sotto il display è estremamente evidente su sfondi chiari, come quello che tendi a vedere nelle schermate delle impostazioni. C’è una porzione quadrata dello schermo che mostra un chiaro effetto dithering, facendola apparire con una risoluzione molto inferiore rispetto al resto del pannello. Convenite con me se dico che era meglio la tacca nera di Apple?

Nella normalità il software predefinito di ZTE utilizza uno sfondo nero per la parte superiore dello schermo in cui vengono visualizzate le icone di stato e di notifica, il che rende la fotocamera quasi invisibile… quindi, qual’è la differenza di avere una tacca nera piuttosto che una banda di pixel neri?

La fotocamera selfie nascosta

Vediamo due esempi delle prestazioni della fotocamera nascosta:
A sinistra il Pixel 5 e a destra lo ZTE Axon 20 5g (Grazie per le foto da theverge).

Pixel 5 vs ZTE Axon 20 – theverge

La fotocamera selfie sotto il display come questa sembra una soluzione peggiore e distrae di più di una tacca nera fissa e la qualità dell’immagine è chiaramente compromessa.

Pixel 5 vs ZTE Axon 20 – theverge

Sebbene l’Axon 20 5G abbia un ingombro enorme, è ancora sottile con uno spessore di poco meno di 8 mm e ZTE ha incluso una batteria abbastanza grande da 4.220 mAh all’interno. Il processore è uno Snapdragon 765G con un modem 5G integrato, come il Pixel 5 e l’LG Velvet, e può essere configurato per avere fino a 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione.

Altre specifiche includono un sensore di impronte digitali in-display ottico che funziona bene, una ricarica rapida da 30 W tramite USB-C e un jack per cuffie. C’è una fotocamera principale da 64 megapixel e una ultrawide da 16 megapixel, insieme a sensori macro e di profondità da 2 megapixel che probabilmente puoi ignorare. Le aree principali in cui ZTE ha tagliato gli angoli sono il suo sistema tattile mediocre.

zte axion 20 5g, theverge

Fonte: theverge