MODI: SON OF THOR, UN GIOCO CREATO CON DREAMS

MODI: SON OF THOR, UN GIOCO CREATO CON DREAMS

20 Febbraio 2021 Off Di Adalbert Steiner

I creatori di videogichi con la piattaforma Dreams continuano a farci sentire come dei vagabondi pigri con le loro incredibili creazioni e Modi: Son of Thor non fa eccezione. Realizzato dall’artista 3D Shane Marshall, è un gioco di azione e avventura che sembra un’adorabile versione indie di God of War.

Il gioco è stato evidenziato da Media Molecule come la sua scelta della settimana ed è facile capire perché. Nei panni del giovane dio Modi, i giocatori possono combattere gli scheletri, usare il loro martello per spostarsi sulle piattaforme e affrontare un boss di tipo golem con fulmini e il loro fidato martello, il tutto per cercare di salvare la gente di Asgard.

Marshall ha lavorato su Modi da giugno 2020 e ha promesso “molti aggiornamenti in arrivo nel prossimo futuro” su Twitter.
Su Reddit, ha anche spiegato un po ‘di più sul processo dietro il rilascio del gioco e su come è stato ispirato da Mark Cerny, l’architetto principale del sistema per PS4 e PS5.

“L’intento di questa versione era una sorta di mentalità del metodo Cerny in cui volevo ottenere un pezzo di gameplay che potesse rappresentare il quadro più grande meccanicamente, ma come si è scoperto non c’era abbastanza spazio in questo breve playthrough per riempire tutto il meccanica senza creare un mare di altri problemi “, ha detto.

Quello che ho pubblicato oggi è solo un frammento (in realtà un tutorial) delle basi del gioco e un combattimento con un boss più intenso per testare gli strumenti appresi. Questa serie di livelli è stato il mio primo vero tentativo di progettazione dei livelli, quindi sii gentile ahah * risate nervose *. Ora sono molto più fiducioso del design e spero che i livelli futuri li facciano completamente vergognare.

Dreams è stato rilasciato per la prima volta nel febbraio 2020 e i fan hanno mostrato rapidamente cosa poteva fare come strumento di sviluppo del gioco e mezzo artistico, Modi ne è la prova tattile: