MICROSOFT PROGETTA I PROPRI CHIP ARM PER SERVER E SURFACE PC

MICROSOFT PROGETTA I PROPRI CHIP ARM PER SERVER E SURFACE PC

19 Dicembre 2020 Off Di Adalbert Steiner

Microsoft Corp. sta lavorando su progetti di processori interni da utilizzare nei computer server che eseguono i servizi cloud dell’azienda, aggiungendo un impegno a livello di settore per ridurre la dipendenza dalla tecnologia dei chip di Intel Corp.

Secondo le persone che hanno familiarità con i piani, il più grande produttore di software del mondo sta utilizzando i progetti di ARM Ltd. per produrre un processore che verrà utilizzato nei suoi data center.

Sta anche esplorando l’utilizzo di un altro chip che potrebbe alimentare alcuni dei suoi personal computer Surface.

La mossa è un impegno importante da parte di Microsoft per fornire a se stessa il pezzo più importante dell’hardware che utilizza. I rivali del cloud computing come Amazon.com Inc. sono già sulla buona strada con sforzi simili.

Hanno affermato che i loro chip sono più adatti ad alcune delle loro esigenze, offrendo vantaggi in termini di costi e prestazioni rispetto al silicio standard fornito principalmente da Intel.

Clienti come Microsoft si sono rivolti sempre più a soluzioni alternative per dare un senso alla montagna di dati generati dal cloud computing e dagli smartphone. L’adozione dell’intelligenza artificiale per automatizzare tale processo ha scatenato una marea di nuovi progetti di chip.

La più grande preoccupazione per i proprietari dei giganteschi data center dietro servizi come Office 365 è diventata il costo per fornire elettricità alla loro crescente impronta hardware. I chip basati su Arm sono spesso più efficienti dal punto di vista energetico. Se Microsoft spinge in avanti con il proprio chip per PC, seguirà Apple Inc., che sta allontanando l’intera linea Mac dai processori Intel.

Fonte: bloomberg