LE PRIME DENUNCE PER CYBERPUNK 2077

LE PRIME DENUNCE PER CYBERPUNK 2077

21 Dicembre 2020 Off Di Adalbert Steiner

Non bastava la tragica reazione dei giocatori dopo la release del gioco Cyberpunk 2077 e il peso della responsabilità nel elaborare al più presto dei fix per correggere i problemi in-game, ora arrivano anche le denunce e un nuovo problema che danneggia permanentemente i dati di salvataggio del gioco.

Una recente denuncia a CD Project (editore del gioco) li cita per “aver rilasciato informazioni materialmente fuorvianti ai propri azionisti e al pubblico investitore

Uno studio legale ha indicato che sta valutando una causa legale contro CD Projekt, l’editore di Cyberpunk 2077. Come riportato dal New York Times (grazie, VGC), Mikołaj Orzechowski – un avvocato con sede a Varsavia e investitore CDPR – ha indicato che stanno esplorando la possibilità di citare in giudizio, sostenendo che lo studio potrebbe essersi presentato male agli investitori al fine di garantire finanziamento. Secondo un briefing preparato dall’avvocato, si stanno invitando gli altri interessati dalla “sospensione della vendita del prodotto Cyberpunk 2077”.

Come abbiamo riportato nelle settimane successive al lancio di Cyberpunk 2077, le azioni di CD Projekt sono crollate dopo che le recensioni del gioco hanno suggerito che Cyberpunk potrebbe non finire con un metascore alle stelle. Mentre la versione PC di Cyberpunk ha un metascore 87 su Metacritic, le versioni PS4 e Xbox One sono a 55. I punteggi degli utenti sono 7,2, 3,2 e 4,4 rispettivamente.

ora ci sono rapporti secondo cui i file di salvataggio di Cyberpunk 2077 vengono danneggiati in modo permanente per i giocatori se superano le dimensioni di 8 MB. Anche se inizialmente fu segnalato che ciò influenzava i giochi su tutte le piattaforme, alcuni ora suggeriscono che si tratti solo di un problema del PC.

Tuttavia, senza la conferma dello sviluppatore CD Projekt Red in entrambi i casi, ai giocatori è stato consigliato di “conservare una quantità inferiore di oggetti e materiali nell’inventario”.

fonte: eurogamers