LA “PS5” CONSUMA MENO DELLA “PS4 PRO”?

LA “PS5” CONSUMA MENO DELLA “PS4 PRO”?

9 Novembre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Non sembra, ma giocare ai videogames, come guardare film in streaming, inquina l’ambiente e non è un elemento da sottovalutare mai.

Ma” ci sono buone notizie per gli appassionati di Gaming che potranno permettersi fin da subito la console next-gen PS5, le prestazioni sono aumentate ma l’ambiente e la bolletta dell’elettricità sono (un po’ più) al sicuro perchè la nuova console è molto più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al suo predecessore, “PlayStation 4 PRO“.

Secondo un’analisi pubblicata da Eurogamer.net, il sistema di nuova generazione utilizza appena 1,3 W in modalità di riposo con tutte le sue funzionalità abilitate, rispetto ai 5 W di PS4 PRO.
Il sistema sale a 36 W quando scarichi un gioco in background, mentre la PS4 PRO assorbe fino a 50 W nella stessa circostanza.

Questo è un tema coerente: nel suo menu principale la PS5 utilizza 47 W rispetto ai 63 W di PS4 Pro, e quando si riproduce un titolo retrocompatibile come Shadow of the Tomb Raider, pubblica 107 W rispetto a 147 W. In effetti, l’unica volta che la nuova console sembra utilizzare più potenza rispetto alla sua controparte di ultima generazione è, come ci si aspetterebbe, quando si eseguono giochi di nuova generazione.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales raggiunge il picco di 203 W durante i suoi momenti più intensi, ad esempio, quando God of War registra circa 177 W su PS4 Pro con un carico simile. Non è un confronto omogeneo, ma ti dà un’idea approssimativa.

Nel complesso, siamo abbastanza soddisfatti dell’efficienza della PS5. Sony ha decisamente ridotto i costi operativi in ​​tutte le aree e sebbene alla fine dei conti finirai per consumare un po ‘più di energia mentre giochi ai tuoi giochi di nuova generazione, è bello sapere che le funzionalità inattive come la modalità di riposo ora sono molto più conservative con il loro assorbimento energetico.

Un milione di utenti PS5 in modalità Riposo che risparmiano l’energia di 1.000 case statunitensi potrebbe sembrare impressionante, ma secondo CNET, si tratta solo di 6.500 tonnellate di carbonio all’anno, che è solo lo 0,004% degli 1,8 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio dai giochi di Sony nel 2018. ( La PS4 ha generato complessivamente quasi 22 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio dal suo lancio, secondo CNET.)

Secondo il rapporto di Jackson Ryan di CNET, le stime del Digital Foundry del consumo di energia di 300 watt delle specifiche Xbox Series X potrebbero portare a 138 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio in un ciclo di otto anni, il che è “in contrasto” con l’obiettivo di Microsoft di essere carbon-negative entro il 2030.

La produzione totale di carbonio di Xbox One dal suo lancio nel 2013 è stata tra circa 22 milioni e 35 milioni di tonnellate.