IL PROTOTIPO “STARSHIP SN10” DI SPACEX ESPLODE DOPO L’ATTERRAGGIO

IL PROTOTIPO “STARSHIP SN10” DI SPACEX ESPLODE DOPO L’ATTERRAGGIO

4 Marzo 2021 Off Di Adalbert Steiner

L’ultimo prototipo di SpaceX è atterrato mercoledì per la prima volta dopo aver effettuato un volo di prova ad alta quota in Texas, ma è esploso pochi minuti dopo sulla sua piattaforma di atterraggio.

Il razzo, una delle prime versioni di prova chiamata SN10, ha dimostrato alcune danze complesse a mezz’aria prima di aggiudicarsi un atterraggio morbido, con l’obiettivo di inchiodare una pietra miliare nella campagna di Elon Musk per costruire un sistema missilistico completamente riutilizzabile.

Dopo aver interrotto un tentativo di lancio iniziale all’inizio della giornata, il prototipo è decollato alle 18:14 ET e si è librato a 6 miglia sopra le strutture di SpaceX a Boca Chica, in Texas. A differenza degli ultimi due test con SN8 e SN9, che sono stati lanciati con successo ma sono esplosi nei loro tentativi di atterraggio, SN10 ha effettuato un atterraggio sbilenco su una lastra di cemento non lontano dalla sua piattaforma di lancio, sembrando sopravvivere alla sua audace manovra di atterraggio per pochi istanti prima di essere letteralmente esploso.

L’obiettivo principale del test di lancio era quello di dimostrare i movimenti controllati dal computer dei quattro lembi aerodinamici del razzo che guidano la sua discesa prima dell’atterraggio, ha detto l’ingegnere di SpaceX e conduttore di live streaming John Insprucker durante la trasmissione della compagnia.

Alla fine della sua salita a 6,2 miglia, ciascuno dei tre motori Raptor del razzo si spegne gradualmente per prepararsi a una breve caduta libera di ritorno a terra, riorientandosi orizzontalmente con la sua “pancia” rivolta verso il suolo. Poi è arrivata la manovra del “belly flop”.

Fonte: theverge