IKEA, NEL 2021 ADDIO BATTERIE NON RICARICABILI

IKEA, NEL 2021 ADDIO BATTERIE NON RICARICABILI

2 Ottobre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Quante volte vi sarà capitato di comprare i pacchi da decine di batterie di tipo AA e AAA a pochi euro vicino le casse dell’IKEA, così economiche e così invitanti, simbolo di sicurezza a gran risparmio per i tempi duri.
Ma a quanto ammonta l’impatto ambientale per la diffusione e l’utilizzo di queste batterie…

La vendita delle batterie non ricaricabili Alkalisk sarà interrotta in tutto il mondo entro ottobre 2021 eccetto quelle a bottone, che sono indispensabili per il funzionamento di un discreto numero di prodotti IKEA che richiedono quel tipo di batteria.

«Soltanto lo scorso anno abbiamo venduto 300 milioni di batterie in tutto il mondo, Con questa scelta speriamo di poter ispirare i nostri clienti verso l’adozione di un comportamento migliore che preveda l’uso di batterie ricaricabili. Dieci ricariche di queste batterie emettono un livello minore di gas serra rispetto alla mole di batterie non ricaricabili che si dovrebbero utilizzare per ottenere lo stesso quantitativo di energia, Ricaricando ciascuna batteria 50 volte avremo 5.000 tonnellate in meno di batterie da smaltire nelle discariche. Poiché una batteria LADDA (una delle ricaricabili che vende IKEA, ndr) può essere caricata fino a 500 volte, la riduzione negli sprechi che si può raggiungere diventa davvero importante»

Emelie Knoester, Business Area Manager di IKEA Range & Supply