FURTI DI DATI UBISOFT E CRYTEK DA UNA GANG DI HACKER

FURTI DI DATI UBISOFT E CRYTEK DA UNA GANG DI HACKER

4 Novembre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Il codice sorgente di Watch Dogs Legion sarebbe stato divulgato in pubblico da un gruppo di hacker. UN DANNO NON DA POCO.

Poco utile penserete, invece no, questo è un danno economico per il futuro del titolo e spiegheremo il perchè:

Il codice sorgente da 560 GB è attualmente disponibile per il download su diversi tracker privati. Accedendo al codice sorgente, il sito suggerisce agli utenti di abilitare le mod di Watch Dogs Legion e capire come rimuovere le protezioni antipirateria del gioco. A ottobre, la gang di ransomware Egregor ha fatto trapelare dati che affermava di aver ottenuto dalle reti interne di Ubisoft e Crytek. A quel tempo, il gruppo disse a ZDNet di aver rubato dati da Ubisoft e pianificato di pubblicare il codice sorgente di Watch Dogs Legion a meno che l’editore non si fosse impegnato a discutere con esso per un possibile riscatto.

Bande di ransomware come Egregor violano regolarmente le aziende, rubano i loro dati e chiedono un riscatto per decrittografare i file di dati bloccati dopo che li hanno crittografati. Secondo quanto riferito, i dati di Crytek trapelati, che secondo Egregor sono stati “crittografati completamente“, menzionano più progetti non annunciati che sono stati lanciati o sono in fase di sviluppo. Questi includono Crysis Next (gioco battle royale), Crysis VR (sparatutto multiplayer), Crysis 2 e 3 remaster, Ryse Next, Hunt Mobile e Robinson 2. Sia Ubisoft che Crytek devono ancora commentare il rapporto. Watch Dogs Legion è uscito il 29 ottobre, mentre Crysis Remastered è stato rilasciato il 18 settembre.