PHOGS!, 2020, RECENSIONE

PHOGS!, 2020, RECENSIONE

3 Dicembre 2020 Off Di Noctis Lucis Caelum

Rilasciato proprio oggi 3 Dicembre, disponibile su PS4/PS5, Switch, PC e Xbox One, parliamo di questo giochi incredibilmente strano e geniale nello stesso tempo.

PHOGS!
Overall
5.5/10
5.5/10
  • GRAFICA - 4/10
    4/10
  • MUSICA - 5/10
    5/10
  • GIOCABILITÀ - 8/10
    8/10
  • LONGEVITÀ - 6/10
    6/10

RIEPILOGO:

PRO:

  • Gioco vivace e solare
  • Ambientazioni bellissime
  • Puzzle simpatici e innovativi

 

CONTRO:

  • Grafica sempliciotta
  • Movimenti e spostamenti spesso lenti in generale
  • Alcuni Puzzle sono ripetitivi

 

DETTAGLI:

  • TITOLO: PHOGS!
  • ANNO: 2020
  • SVILUPPATO DA: Coatsink, Bit Loom Games
  • PUBBLICATO DA: Coatsink
  • PIATTAFORME: Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows, Google Stadia

 

Politica sulle recensioni dei videogiochi di NonSologaming e richieste alla Redazione.

Phogs! è un gioco di fisica, in cui potete risolvere correttamente un puzzle, farvi strada a fatica o con piacere, o finire in braghe di tela perché vi siete incastrati tra una ruota idraulica inceppata e un gigantesco Victoria Sandwich.

Il protagonista, siete voi, un cane elastico a due teste (a cui mancano le gambe) e due intelligenze indipendenti che dovrete gestire con un singolo controller, potrete muovervi interagire, afferrare ecc… Il gioco è 100% a doppia levetta che dovrete utilizzare per manipolare entrambe le estremità di phogs – che, ironicamente, non sono le estremità ma le teste – dei cuccioli per risolvere le sfide ambientali o mordendo cose per legarti o afferrare un oggetto.

Sono elastici e puoi allungarli, a loro non sembra dispiacere, per essere onesti; anche se suderanno un po ‘quando saranno allungati, torneranno a se stessi in un batter d’occhio.
Un pò inquietanti di primo acchito ma realizzati in modo davvero carino e simpatico, ti ci affezionerai.

Phogs! non è un gioco di combattimento, eppure i combattimenti costituiscono una parte così importante dell’esperienza. Se non stai combattendo con la telecamera, stai combattendo con la fisica, e se non stai combattendo con la fisica, stai combattendo con l’impulso di far cadere nell’oblio le sveglie urlanti.

Ogni area offre un motivo diverso, un diverso assortimento di puzzle e una diversa gamma di simpatici personaggi, dai mondi fantasiosi di sogni di nuvole ai paesaggi di cibaglie dolci.

Phogs! ha uno schema di controllo minimalista e esattamente zero tutorial. Tutto ciò che impari lo impari facendo slalom dappertutto e infilando il tuo doppio muso in tutto o “tutti”, abbaiando e mordendo e allungandoti per vedere e azzannare. È un approccio sicuro e spontaneo, in particolare per uno studio indipendente, ma che funziona egregiamente.