CD PROJEKT E “DEVOTION”, UN’ALTRA STORIA ANDATA MALE

CD PROJEKT E “DEVOTION”, UN’ALTRA STORIA ANDATA MALE

17 Dicembre 2020 Off Di Adalbert Steiner

Non bastava la partenza amara e frustrante di Cyberpunk 2077, ora anche Devotion subisce una paletta rossa di ammonimento.

Lo sviluppatore di Devotion, Red Candle Games, ha twittato ieri per annunciare che il suo gioco uscirà su GOG il 18 dicembre, ma il collegamento all’e-shop porta ad una pagina rimossa dalla piattaforma.

La piattaforma GOG ha deciso di respingere la release del gioco nel suo store ma non è ben chiaro quale sia il Vero motivo seppure ci siano dei sospetti legati ad eventi recenti…

Devotion è considerato uno dei migliori giochi horror dell’ultimo decennio, ma si è rivelato parecchio controverso perchè dopo il suo rilascio nella primavera del 2019, si è scoperto che conteneva un riferimento poco lusinghiero al presidente cinese, Xi Jinping.

La scoperta ha scatenato proteste tra i giocatori cinesi, portando al ritiro dei distributori cinesi, alla chiusura dell’account di Red Candle su Weibo, una delle più grandi piattaforme di social media cinesi, e alla rimozione del gioco da Steam in Cina.

Red Candle, che ha sede a Taiwan, si è scusato a lungo per quello che dice era una risorsa segnaposto, trasferita accidentalmente alla versione finale.

Questi commenti non sono stati sufficienti per arginare il contraccolpo e una settimana dopo la vendita, lo sviluppatore ha ritirato il gioco da Steam in tutti i territori per eseguire correzioni non specificate… tuttavia non è mai tornato.

Fonte: eurogamers