CAUSA KICKASS-TORRENTS, IL FONDATORE É ORA UN FUGGITIVO

CAUSA KICKASS-TORRENTS, IL FONDATORE É ORA UN FUGGITIVO

29 Ottobre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Tutti gli imputati nel procedimento penale contro KickassTorrents ora sono latitanti. Poche settimane fa è stata diffusa la notizia che il presunto operatore Artem Vaulin era fuggito dalla Polonia. Dopo ciò il suo team legale statunitense si è ritirato dal caso. Il tribunale ha ora ufficialmente spostato la questione sul calendario dei fuggitivi, il che significa che rimarrà inattivo fino a quando non ci sarà un nuovo arresto.

kickasstorrents All’inizio del 2016, KickassTorrents era il sito torrent più popolare su Internet.

Con milioni di visitatori giornalieri, aveva persino superato la possente Pirate Bay. Pochi mesi dopo, tuttavia, il sito non c’era più.

La rapida scomparsa del sito è stata il risultato di un’indagine penale dell’FBI. Ciò ha portato a tre incriminazioni, con il presunto operatore Artem Vaulin come obiettivo principale.

Vaulin, nato in Ucraina, è stato arrestato in un aeroporto polacco e successivamente trasferito in una prigione locale. La richiesta di estradizione in sospeso dagli Stati Uniti lo ha accusato di essere la mente dietro KickassTorrents, che ha “condiviso” oltre 1 miliardo di dollari di contenuti protetti da copyright.

Gli Stati Uniti hanno subito richiesto l’estradizione, un processo che si è rivelato lungo, molto lungo, parliamo di anni. In attesa del risultato, Vaulin è stato rilasciato su cauzione a condizione che non potesse lasciare la Polonia. Quella promessa è stata mantenuta fino a poche settimane fa, quando l’imputato è improvvisamente scomparso dal radar.

L’avvocato degli Stati Uniti John R. Lausch Jr. ha recentemente informato il tribunale federale dell’Illinois che il loro sospettato è “disperso”.

“Secondo le informazioni recentemente ricevute dal ministero della Giustizia polacco, l’imputato Artem Vaulin ha lasciato la Polonia in violazione delle sue condizioni di rilascio, e la sua attuale posizione è sconosciuta”, ha scritto Lausch.

Questo aggiornamento dello stato è stato una sorpresa per quasi tutte le persone coinvolte, compreso il team legale di Vaulin negli Stati Uniti che intendeva ritirarsi dal caso.

Questo è davvero quello che è successo. La scorsa settimana, gli avvocati di Vaulin Theodore Poulos, Ira Rothken, Jared Smith e Valentin Gurvits, hanno chiesto alla corte federale di concedere il loro ritiro.

“Poiché l’imputato Vaulin sembra aver violato intenzionalmente le condizioni di rilascio ed è diventato un fuggitivo, il sottoscritto Team di Avvocati non è più disponibile a rappresentare l’imputato Vaulin e desidera ritirarsi”, hanno scritto.

Tale richiesta è stata accolta dal tribunale che ha anche deciso di inserire il caso nel calendario dei fuggitivi mercoledì scorso. Ciò significa sostanzialmente che il caso rimarrà inattivo fino a quando l’imputato non verrà nuovamente arrestato.

Fonte della notizia, torrentfreak