AZIONE LEGALE CONTRO APPLE PER LA TASTIERA A FARFALLA

AZIONE LEGALE CONTRO APPLE PER LA TASTIERA A FARFALLA

23 Marzo 2021 Off Di Adalbert Steiner

Un giudice ha certificato una class action contro Apple per il suo fragile design della tastiera a farfalla. L’azione copre chiunque abbia acquistato un Apple MacBook con una tastiera a farfalla in sette stati: California, New York, Florida, Illinois, New Jersey, Washington e Michigan.

Ciò include le persone che hanno acquistato un modello di MacBook datato tra il 2015 e il 2017, un modello di MacBook Pro tra il 2016 e il 2019 o un MacBook Air tra il 2018 e il 2019. Il giudice Edward Davila ha certificato il caso con sette sottoclassi l’8 marzo in California, ma l’ordine è rimasto sigillato fino alla fine della scorsa settimana.

Aumenta la posta in gioco per una causa che è stata presentata per la prima volta nel 2018, tre anni dopo che Apple ha aggiunto i controversi interruttori a farfalla ai suoi laptop. La tastiera a farfalla era più sottile del design precedente di Apple, che utilizzava interruttori a forbice standard del settore. Ma molti utenti di MacBook scontenti hanno scoperto che la tastiera rinnovata di Apple non funzionava quando anche minuscole particelle di polvere si accumulavano attorno agli interruttori.

Ciò ha prodotto tasti che sembravano “appiccicosi”, non sono riusciti a registrare le pressioni dei tasti o hanno registrato più pressioni con un singolo colpo. Apple ha modificato più volte la sua tastiera a farfalla, ma dopo continui reclami, ha abbandonato gli interruttori nel 2020. Questa causa afferma che Apple sapeva da anni che i suoi interruttori a farfalla erano difettosi e che le sue modifiche incrementali non stavano risolvendo il problema principale.

I querelanti accusano Apple di violare diverse leggi nei sette stati sopra menzionati, tra cui la legge sulla concorrenza sleale della California, il Florida Deceptive and Unfair Trade Practices Act e il Michigan Consumer Protection Act. Al momento non chiedono una certificazione a livello nazionale, ma lo studio legale dietro la causa ha invitato qualsiasi acquirente statunitense di un MacBook interessato a completare un sondaggio.

Apple si è opposta alla certificazione di azione collettiva, affermando che una causa consolidata non dovrebbe coprire più modifiche alla tastiera a farfalla. Ma i querelanti hanno sostenuto con successo che tutte le tastiere a farfalla potrebbero avere gli stessi problemi fondamentali a causa del loro design superficiale e degli spazi ristretti tra i tasti.

“Nessuna delle differenze di design a cui punta Apple ha modificato gli spazi ristretti tra i tasti, né l’aspetto a bassa corsa del design”, si legge nell’ordine. Apple dovrà sostenere in seguito che queste funzionalità di base non hanno effettivamente reso il design affidabile e che ha impiegato anni a realizzare consapevolmente tastiere difettose.

Fonte: theverge