AUDI E-TRON GT, ECCO COME HANNO PRODOTTO I SUONI DEL MOTORE

AUDI E-TRON GT, ECCO COME HANNO PRODOTTO I SUONI DEL MOTORE

12 Ottobre 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Audi spiega che le basse frequenze trasmettono una sensazione di potenza, le medie comunicano sportività e agilità, mentre le alte frequenze rendono il suono particolarmente brillante e sono adatte per la “colonna sonora” che accompagna il passaggio di una vettura elettrica.

“Per individuare le basi dell’e-sound di Audi e-tron GT ho “provato di tutto, spaziando dal violino alla chitarra elettrica, spingendomi sino al didgeridoo (uno strumento a fiato australiano) ma nulla mi sembrava adeguato.

“Poi, in giardino, ho visto un tubo di plastica per terra. Era lungo tre metri e con un diametro di 80 millimetri. Ho posizionato un ventilatore a un’estremità e da quella opposta ho ascoltato il suono che ne derivava. Era un suono speciale, profondo e intenso. Ho capito “immediatamente che avevo trovato la base sonora che cercavo”

Rudolf Halbmeir, ingegnere del suono

gli ingegneri del suono Rudolf Halbmeir e Stephan Gsell hanno adoperato un software ispirato alla creazione dei suoni per la musica techno, mediante lo sviluppo di questo progetto, hanno ottenuto un sound composto da ben 32 suoni mixati.

“Il nostro sound viene costantemente ricreato da uno specifico algoritmo che, di volta in volta, mixa e pondera le singole sonorità in modo diverso, adattandosi all’ambiente circostante”, spiega Stephan Gsell. La base per questa logica d’azione predittiva e reattiva è costituita dagli input relativi al regime dei motori elettrici, al carico richiesto e alla velocità dell’auto. Quando si guida a bassa velocità, l’e-sound è discreto, ma con “l’aumentare del ritmo cresce in ricchezza e dinamica. Si tratta di un suono sintetico, ricco di sfumature, che segue fedelmente il lavoro del powertrain.

“Il sound di Audi e-tron GT deve essere gradevole e consono a ogni situazione di guida”, spiega Gsell. “E, naturalmente, non può fare affidamento sul gusto dei singoli”. Per questo motivo, durante la fase di sviluppo, gli ingegneri Audi hanno coinvolto oltre 130 Clienti per saggiarne gusti e preferenze”.

“Abbiamo volutamente deciso di non imitare né un motore a combustione né l’astronave “di un film di fantascienza” spiega Halbmeir. “Piuttosto, per Audi e-tron GT abbiamo sviluppato un sound sportivo, corposo e allo stesso tempo raffinato, limpido e assolutamente unico, non assimilabile ad altre vetture. È un sound, anzi un e-sound, che abbina modelli sonori noti e totalmente inediti, per molti versi futuristici”.

Rudolf Halbmeir, ingegnere del suono